MANGOSTANO: il frutto della salute per eccellenza

Il mangostano (Garcinia mangostana L.) è una pianta sempreverde tropicale originaria delle Isole della Sonda e dell'Arcipelago delle Molucche.

Il frutto, commestibile, è di forma tondeggiante, con un diametro di circa 5-7cm, non richiede fecondazione e inizialmente si presenta di un verde chiaro. Il Pericarpo del frutto assume un colore viola profondo quando giunto a maturazione.

Da un punto di vista botanico l'Arillo è suddiviso in 4-8 lobi, edibili, fragranti e cremosi, dal vago sapore di pesca. Nei due mesi successivi la formazione il frutto si inscurisce e aumenta le sue dimensioni, il pericarpo rimane relativamente duro per tutta la fase di maturazione.

La membrana sottostante la buccia del mangostano comprende tutt' una serie di Acidi polifenolici tra i quali il Tannino e lo Xanthone che assicurano una certa astringenza che scoraggia eventuali infezioni di insetti, funghi, virus vegetali, batteri e anche la predazione degli animali. Il cambio di colore (da verde pallido a viola) e il contemporaneo ammorbidimento del pericarpo fanno parte del naturale processo di maturazione, e indicano che il frutto ha concluso il suo sviluppo e può essere mangiato.

Non è più commestibile quando si presenta molto duro e con il peduncolo e il calice ossidati.

Per gustarlo s'incide con un coltello tutta la circonferenza e si divide il frutto a metà, separando gli spicchi che si degustano con un cucchiaino.

Solo in internet sono in vendita il succo di frutta di mangostano ed anche prodotti per la cura della pelle.
 

LE PROPRIETA' DEL MANGOSTANO

Le caratteristiche tipiche del Mangostano derivano dalla sua struttura e dai suoi componenti.
Nel pericarpo, che rappresenta la principale fonte di estrazione, sono stati identificati e isolati composti unici appartenenti per la maggior parte alla famiglia degli Xantoni.
Per completare il quadro di composizione del Mangostano si evidenziano classi già ben descritte nella bibliografia di settore quali le Catechine e i Polifenoli, Potassio, Calcio, Fosforo, Ferro, Vitamina B1, B2, B6, e C.
Per verificare in dettaglio le proprietà del Mangostano è necessario fare, in via preliminare, una breve analisi sulla natura della classe degli Xantoni contenuti nell’ estratto. 
La classe degli Xantoni, assimilabile in prima istanza alla famiglia dei polifenoli, derivati dal Benzo-Y- pirone, possiede molteplici proprietà farmacologiche.
Gli Xantoni sono presenti anche in altre specie botaniche come l’Iperico e la Genziana dove modulano l’attività del fitocomplesso secondo le diverse finalità terapeutiche. Nel caso dell’estratto di Mangostano il profilo unico di Xantoni presenti conferisce al fitocomplesso una esclusiva predisposizione a conservare ad un eccellente livello le proprietà; ciò rende il Mangostano altamente competitivo sotto un ampio spettro di categoria.
E’ risaputo dell’esistenza di innumerevoli piante a cui è stata attribuita un’attività benefica. Questo,è per lo più, a causa della presenza di componenti chimici quali polifenoli, carotenoidi, vitamine E e C. In questo senso il fitocomplesso derivato dal Mangostano si colloca in una posizione senza pari.

Tra il potenti fitonutrienti presenti nel pericarpo del Mangostano, gli xantoni dimostrano grandi proprietà.
Studi scientifici suggeriscono che gli xantoni possono promuovere il benessere. Il succo di mangostano, preparato adeguatamente per preservare le sue proprietà, può essere utile per:

•mantenere la salute intestinale * •supportare il sistema immunitario *
•neutralizzare i radicali liberi *
•sostenere le funzione delle cartilagini*
•promuovere il benessere del sistema respiratorio *

I ricercatori hanno identificato decine di xantoni biologicamente attivi nel mangostano. Oggi, i ricercatori cominciano a scoprire le proprietà scientifiche di questo frutto.

* Queste dichiarazioni non sono state valutati dalla Food and Drug Administration. Questo prodotto non è destinato a diagnosticare, curare, o prevenire qualsiasi malattia.

Fonte: it.wikipedia.org/wiki/Mangostano
mangostano.it